m4s0n501

Intimazione di pagamento

Ricordatevi che il Concessionario della Riscossione (Equitalia S.p.a.) non può iniziare la procedura esecutiva se è decorso più di un anno dalla notifica della cartella di pagamento, dovendo in tal caso prima notificare un atto, l’intimazione di pagamento appunto, con cui intima al debitore di procedere al pagamento del debito entro cinque giorni.

Soltanto nel caso in cui, entro il predetto termine, non dovesse essere saldato quanto dovuto, il Concessionario potrà iniziare l’esecuzione forzata del credito erariale.

Sono nulle le intimazioni di pagamento notificate dal Concessionario della Riscossione (Equitalia S.p.a.) prive dell’indicazione dei tributi da pagare, dell’Ente impositore e del termine per proporre l’impugnazione.